Allegri: “Si sta facendo un ingiusto processo alla squadra. Ringrazio la società per il mercato e domani…”

MilanPassion

31 agosto 2012Posted in: Mercato, News

Conferenza stampa del tecnico rossonero

Allegri Milan

Intervistato in conferenza stampa alla vigilia di Bologna-Milan ed a poche ore dalla chiusura del calciomercato, Massimiliano Allegri ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni.
Ecco il testo completo della conferenza stampa del tecnico rossonero.
“Con lo scambio Cassano-Pazzini abbiamo trovato una prima punta oltre a Pato. Avevamo bisogno di aumentare il tasso tecnico della squadra e Bojan può giocare anche da prima punta. Non ha il fisico della prima punta, però viste le caratteristiche dei nostri centrocampisti che si inseriscono non credo ci sia da rivoluzionare tanto. La filosofia di questi ultimi anni non cambia. Cerchiamo di non dare punti di riferimento. Ibrahimovic aiutava molto i centrocampisti. Per vincere le partite ci vogliono anche i giocatori importanti, i campioni, come lo è Ibrahimovic. Ma non è che tutte le squadre hanno i campioni in rosa. E’ normale che Ibrahimovic era un giocatore che mandava anche in gol i compagni. Se non avessi avuto l’entusiasmo sarei andato via. So che quando viene smantellata la squadra si riparte da zero, con giocatori di diverse qualità e caratteristiche diverse e con una rosa molto più giovane. Sono giocatori che devono migliorare attraverso i risultati e mettendo da parte quello che è stato il Milan fino a Maggio scorso. Contro la Sampdoria non meritavamo di perdere, ma abbiamo pagato una disattenzione. La squadra ha giocato male, ma abbiamo preso gol sull’unico tiro in porta che hanno fatto. Poi abbiamo pressato e preso due pali, ma questo non deve demoralizzare. Non perdiamo o vinciamo il campionato domenica così come non vinciamo o perdiamo il campionato domani. Ci vogliono i risultati, ma questo non deve togliere la serenità a questo gruppo per il quale ho la massima fiducia e la massima stima. Questa squadra gioca per i primi tre posti in campionato e come obbiettivo minimo il passaggio del turno in Champions e poi vediamo dove arriviamo. Tutto questo pessimismo e questa diffidenza a me non è mai piaciuta. Prima giochiamo poi vediamo. Se siamo bravi e miglioriamo vinciamo, se poi gli avversari sono più forti vorrà dire che non siamo all’altezza, ma questo lo dirà il campo. Credo che il mercato sia chiuso anche perché di terzini ne ha abbastanza. Da qui alle 19.00 può succedere di tutto, ma credo che non ci saranno novità. I risultati aiutano ad avere più fiducia. Con i giocatori che ho a disposizione posso avere delle variabili da attuare durante le varie partite che affronteremo. Abbiamo i giocatori per giocare anche a 3 dietro, ma più che i moduli conta la disponibilità dei giocatori e per fortuna ne ho tanta. De Jong viene con noi, sarà in panchina e se ci sarà bisogno giocherà. La situazione di Van Bommel era diversa perché allora eravamo davvero molto pochi. Davanti giocheranno El Shaarawy e Pazzini con Boateng trequartista. Boateng sta crescendo di condizione, ma è normale che essendo cambiata la prima punta anche lui deve adattarsi. Le squadre migliorano con il tempo perché i giocatori si conoscono meglio. In mezzo a questa rosa ci sono molti giovani, quindi credo che sia una rosa equilibrata con giocatori importanti di prima fascia e giovani dietro che devono crescere. Niang starà tutto l’anno con noi. In Champions è un girone molto differente da quello dell’anno scorso. Quest’anno all’apparenza potrebbe essere semplice, ma è complicato perché c’è molto più equilibrio. I punti saranno divisi in modo più equilibrato e bisognerà quindi partire bene. Sia Zenit che Malaga che Anderlecht sono squadre che ci faranno soffrire e bisogna essere pronti perché non ci sono nel nostro girone delle squadre “materasso”. Vedremo a Maggio come cambiano le gerarchie. Magari a Maggio siamo in testa noi. Ma ad inizio stagione la favorita è sempre chi ha vinto lo scudetto. Il Milan ha fatto un ottimo mercato e in questo ringrazio il Presidente che nonostante la situazione economica ha fatto ancora una volta tanto per la squadra e Galliani è stato bravo ad andare a prendere i giocatori. Vincere non è facile. Credo si stia facendo un “processo” ad una squadra che è arrivata una volta prima e una volta seconda e l’anno scorso siamo arrivati ai quarti di Champions. In questi due anni grazie alla società che mi ha messo a disposizione questa squadra abbiamo vinto uno scudetto e una supercoppa. Io do delle valutazioni tecniche su un giocatore, poi nel mercato ci sono tante variabili. Domani abbiamo un’altra squadra brutta da affrontare con un allenatore molto bravo, che ha Diamanti che è molto migliorato sia sul piano tecnico che caratteriale, hanno fatto un buon mercato. Domani ci vorrà pazienza, bisognerà giocare meglio tecnicamente e credo che la squadra lo farà. A livello tattico Pioli è molto bravo, ha perso giocatori importanti come Di Vaio e Ramirez e non avrà Perez e Portanova per squalifica. Giocheranno una partita importante come hanno fatto l’anno scorso, ma è una cosa normale quando le piccole squadre affrontano il Milan bisogna aspettarle con tanto agonismo e molta organizzazione. Niang è un ragazzo di 17 anni che ha delle qualità e deve migliorare. Non bisogna mettergli pressioni addosso come non vanno messe su El Shaarawy e De Sciglio. Niang ha delle buone qualità, ma deve fare ancora tanta esperienza, gli anni servono ad acquisire esperienza e la malizia. Bojan invece ha giocato tante partite nel Barcellona ed ha certamente un’esperienza diversa rispetto ad El Shaarawy o De Sciglio e lo stesso Acerbi che la scorsa stagione ha giocato 15 partite nel Chievo e domani magari giocherà, ma ricordando che è un ragazzo giovane e mettendo in preventivo qualche errore.”

Related posts:

  1. Allegri: “Pensiamo alla partita di domani, non al Barça. La Lazio giocherà a viso aperto”
  2. Allegri: “Domani sarà una partita difficile, la Lazio è una squadra di ottimi giocatori. Muntari è un buon acquisto”
  3. Allegri: “Thiago Silva ed Ibra non si muovono: ripartiremo da loro. Ringrazio i senatori perchè mi hanno aiutato”
  4. Allegri: “Giornate difficili oggi e domani, i campioni meritano una festa. Sei e mezzo alla stagione, preso Montolivo”
  5. Allegri: “Il Barça è la squadra più forte di tutti, passaggio del gruppo alla portata però”

About Mick23

Post Originale:
Allegri: “Si sta facendo un ingiusto processo alla squadra. Ringrazio la società per il mercato e domani…”

Pubblicato in Milan News,News Milan,Notizie