Zigoni si conferma a grandi livelli, è lui che decide la partita contro la Carrarese

DIAVOLI FUORI SEDE (SpazioMilan)

Il Milan crea ma non incide, ormai sembra una costante della squadra di Sinisa Mihajlovic: a San Siro contro la Lazio finisce solo 1-1, nonostante a tratti si sia visto un buon calcio. I rossoneri sono passati in svantaggio grazie alla rete di Parolo all’ottavo minuto di gioco, ma pareggiano con Bacca al 15°. Dopo il pareggio, la gara è proseguita su binari abbastanza lenti con pochi squilli da entrambe le parti. Nella ripresa il Milan tenta più volte di costruire azioni pericolose, ma manca sempre lo spunto decisivo sotto porta. Alessandro Matri, attaccante della Lazio e di proprietà del Milan, è stato schierato tra i titolari da Stefano Pioli ed è stato sostituito da Djordjevic all’80°: opaca la sua gara. Se a Milano si fa fatica a sorridere, come si saranno comportati i diavoli fuori sede?

Gabriel (Napoli) e Suso (Genoa) – Nel “derby rossonero” tra il Napoli di Gabriel e il Genoa di Suso, sono i partenopei a spuntarla tra le mura amiche del San Paolo: 3-1 il risultato finale. A sorpresa passano in vantaggio gli ospiti con Rincon al 10°, ma i padroni di casa pareggiano al 51* con Higuain. L’attaccante argentino porta avanti la squadra di Maurizio Sarri all’81° ed El Kaddouri chiude definitivamente il match allo scadere. Entrambi i due ex giocatori del Milan sono rimasti in panchina per tutta la gara.

Verdi, Simone (Carpi) – Il Carpi di Verdi ha battuto in trasferta l’Hellas Verona per 2-1. Passano in vantaggio gli ospiti con Di Gaudio al 42°, pareggiano i padroni di casa con Ionita al 63°. Lasagna segna la rete decisiva per gli emiliani tre minuti più tardi. L’ex fantasista rossonero è rimasto in panchina per tutto il match.

Paletta, Gabriel (Atalanta) – L’Atalanta di Paletta ha battuto in casa il Bologna per 2-0, decidono il match le reti di Gomez al 27° e di Diamanti al 46°. Buona la prova dell’ex difensore del Milan al centro della difesa bergamasca.

Mastour, Hachim (Malaga) – Il Malaga di Mastour ha vinto in trasferta per 1-0 contro l’Eibar, decide il match la rete di Camacho all’82°. L’ex fantasista rossonero non era tra i convocati di Javi Gracia.

In Serie B:

Comi, Gianmario e Vergara, Jherson (Livorno) – Il Livorno della coppia Comi-Vergara ha perso per 1-0 in trasferta contro il Trapani, decide il match la rete di Fazio al 76°. Comi non era tra i convocati di Christian Panucci per scelta tecnica, mentre Vergara è stato sostituito da Vantaggiato al 79°. Buona la sua prova al centro della difesa toscana.

Beretta, Giacomo (Pro Vercelli) – La Pro Vercelli di Beretta ha pareggiato in casa per 1-1 contro l’Ascoli. Passano in vantaggio gli ospiti con un calcio di rigore realizzato da Cacia al terzo minuto di gioco, pareggiano i padroni di casa sempre dal dischetto con Marchi al 23°. Nonostante la sostituzione con Mustacchio al 48°, buona la prestazione dell’ex esterno del Milan al centro dell’attacco piemontese.

Modic, Andrej (Vicenza) – Il Vicenza di Modic ha perso in casa per 2-0 contro il Cagliari, decidono il match le reti di Cinelli al 69° e di Melchiorri al 90°. L’ex centrocampista della Primavera rossonera è rimasto in panchina per tutta la gara.

Agazzi, Michael (Middlesbrough) – Il Middlesbrough di Agazzi ha vinto in casa per 1-0 contro l’Hull City, decide il match di Nugent allo scadere. L’ex portiere del Milan è rimasto in panchina per tutta la partita.

In Lega Pro:

Di Molfetta, Davide (Rimini) – Il Rimini di Di Molfetta ha vinto per 2-0 in trasferta con il Prato, decide il match la doppietta di Polidori con le reti al 6° e al 69°. L’ex attaccante della Primavera rossonera è stato sostituito da Carcuro al 55°, più che sufficiente la sua prova.

Zigoni, Gianmarco (Spal) – La Spal di Zigoni ha vinto per 2-1 in trasferta contro la Carrarese. Passano in vantaggio gli ospiti con Cellini al 10° e raddoppiano proprio con l’ex attaccante del Milan al 44°. Il bomber biancoazzurro è stato abile ad approfittare di un’imprecisione del portiere avversario che non è riuscito a trattenere il tiro di Di Quinto. Inutile la rete di Dettori al 74°.

Pessina, Matteo (Catania) – Il Catania di Pessina ha perso per 3-2 in trasferta contro l’Akragas. Passano in vantaggio i padroni di casa grazie al calcio di rigore di Madonna all’11° e raddoppiano con Di Grazia al 44°. I biancoazzurri si portano sul 3-0 grazie al gol di Di Piazza al 75°, inutili poi le reti di Lupoli all’82° e di Nunziella nei minuti di recupero. L’ex centrocampista rossonero è rimasto in panchina per tutta la gara.

Pubblicato in Milan News